GIUGNO 2010

 

 

Barthelmes Tobias - Locarno / Svizzera

Perché il viaggio è così importante nella tua vita?

 

Il mio modo di viaggiare è un po' simile a quello dei nomadi, i miei amici mi chiamano l' "eterno nomade”. Durante questi viaggi, mi capita spesso di incontrare persone vere con le quali condivido momenti fantastici. Scoprire le loro vite e il loro pensiero mi aiuta ad ampliare la visione del mondo. Ogni immersione in un'altra cultura mi aiuta a sbarazzarmi di idee preconcette ed è quindi, per me, una nuova esperienza di libertà. I momenti migliori sono senza dubbio quelli in cui sento un senso di sincera ospitalità, nell'accoglienza offertami da estranei, felici di farmi esplorare le loro vite, la loro cultura e, talvolta, anche i loro segreti. E, naturalmente, il viaggio è anche estremamente producente per la mia scrittura. E' un modo meraviglioso di ricevere ispirazione, ciò che mi rivela e quello che mi dice cerco di catturarlo nei miei scritti. Probabilmente appartengono al quella razza di persone che viaggiano per poter raccontare storie. Viaggiare, come scrivere, fa parte della mia natura. Per me questo è l'unico modo per vivere pienamente la mia vita.

 



Eva Perez - Buenos Aires / Argentina

Come si spiega l'esistenza del male?

 

Per comprendere la ragione dell'esistenza del male e accettare la sua realtà, dobbiamo capire che l'esistenza del male è la causa principale dell'esistenza del Bene. Qualsiasi cosa che esiste deve essere bilanciata dal suo contrario, senza il quale, niente potrebbe essere concepibile per noi. Il male è quindi un elemento necessario che fornisce un equilibrio con il bene. La mancanza del Male eliminerebbe l'esistenza di desideri e bisogni. Senza bisogni, non avremmo richieste, senza richieste, non avremmo alcun scambio. Senza scambi, non ci sarebbe nessuna evoluzione. Ciò creerebbe un mondo in cui non vi potrebbe essere un processo di purificazione. Un mondo in cui la bontà non avrebbe alcun senso e dove la vita probabilmente non avrebbe alcun interesse. Da questo punto di vista si capisce che il male ha una duplice funzione. Primo, ci permette di migliorare e accrescere i nostri meriti, secondo, l'esperienza del male ci aiuta a capire meglio la sofferenza degli altri e fa nascere in noi la compassione e il desiderio di aiutarli attraverso il Bene.

 



Alaleh Saidi - Dubai / Emirati Arabi Uniti

Se il male è intrinseco nella vita, potremmo mai davvero eliminarlo?

 

Do seguito a questa domanda, perché è in sintonia con la precedente. Il male che incontriamo serve a migliorarci, a “purificarci ". Tutti avremmo la capacità, con un comportamento esemplare, di cambiare e migliorare la nostra vita e quella degli altri intorno a noi. Ci sono innumerevoli modi per raggiungere questo obiettivo. Anche se ci sarebbero troppe cose da nominare, un buon inizio per noi tutti, sarebbe quello di analizzare le cose sulle quali ci vogliamo concentrare. Tendiamo ad enfatizzare le cose alle quali prestiamo attenzione. Se abbiamo scelto di concentrarci sul Male, vale a dire sulle cose negative, sui nostri limiti, le nostre colpe o quelle degli altri, stiamo dando importanza al male e gli permettiamo di crescere di più, a causa nostra. Succede esattamente lo stesso processo se ci concentriamo sul bene, vale a dire sulle cose positive, come le nostre capacità, i nostri punti di forza o quelli degli altri, in questo modo noi partecipiamo al loro sviluppo e il bene crescerà un di più grazie a noi.

 



Alejandra Saldana - Città del Messico / Messico

Quale pensi sia l'energia vitale che ci dà forza durante lo sviluppo spirituale?

 

Potrei citare molte energie, ma visto che mi chiedi di descrivere quella che è la più importante, dirò l'entusiasmo. E' un'energia che ci protegge dal malcontento che possiamo avvertire quando non otteniamo immediatamente i risultati desiderati. Ho spesso osservato che quando una persona si impegna in un autentico cammino di liberazione, questa persona si sente ispirata e accompagnata da un sentimento di entusiasmo che le dà coraggio e anche la pazienza necessaria per mantenere la disciplina indispensabile a raggiungere l'evoluzione spirituale.

 



Jose Sequeira - Albufeira / Portogallo

Perché offri il tuo libro online gratis?

 

La mia carriera letteraria è una riflessione sulla mia personale evoluzione, è il modo nel quale cresco e mi costruisco. Offro le versioni digitali dei miei manoscritti gratuitamente per permettere al maggior numero possibile di lettori, in tutto il mondo, di condividere questa avventura con me. Le mie attività non sono certo destinate a farmi diventare finanziariamente ricco, o ad acquisire una reputazione che potrebbe far ingigantire il mio ego. La mia motivazione è alimentata da un profondo e sincero senso di altruismo ed è attraverso questo sentimento, che aspiro avvenga la mia realizzazione. Il romanzo che sto scrivendo ora, riguarda proprio questo senso di altruismo e il fatto che il nostro potenziale non può essere pienamente operativo senza generosità. Se vogliamo sviluppare le nostre capacità intrinseche, dobbiamo prima imparare ad essere generosi e a lasciare qualsiasi tipo di rivalità o competizione dietro di noi. La generosità ci insegna i benefici che si ottengono dall'avere l'attitudine a "Donare", dal mostrare un tipo di comportamento senza aspettative e dall'attuare azioni senza speranza di risultato. Esiste libertà più grande?

 


 

Ioana Carp - Bucarest / Romania

Alcuni dei tuoi personaggi sono angeli. Come li percepiamo e qual'è il loro ruolo?

 

Gli angeli che compaiono nei miei racconti mostrano agli esseri umani il modo con il quale possono sperimentare l'amore puro. Questi angeli sanno che a causa delle nostre illusioni e dei nostri attaccamenti materiali, siamo abituati a dare importanza alle cose futili. Capiscono che per questo motivo siamo costantemente influenzati e talvolta anche completamente schiavi dei nostri desideri. Siamo arrivati al punto di non sapere più cosa significa veramente l'amore puro. Gli angeli possono quindi manifestarsi in diversi modi, per aiutarci a ristabilire il contatto con l'amore puro che è in noi.

 



Lesley Nuno - Baltimore / Maryland

Come spieghi il crescente interesse per la spiritualità?

 

Tutti aspiriamo alla felicità, ma ci rendiamo conto sempre più che il nostro successo professionale, il prestigio, la fama e la ricchezza materiale non sono in grado di darci una felicità duratura. Se ci interrogassimo attentamente sulla questione di che cosa ci rende felici, allora non sarebbe necessario cercare la felicità aldifuori di noi. Questa comprensione spesso ci conduce ad una autentica ricerca spirituale.