GIUGNO 2014

 

 

Neeme Kross - Narva / Estonia

 

Guardo la società intorno a me e mi chiedo: come è possibile che l'uomo, questo essere spirituale, possa essere peggiorato così tanto da diventare niente più che un consumatore?

 

L'uomo è costantemente alla ricerca della felicità, ma troppo spesso, la cerca in brevi momenti di piacere e divertimento, che essendo per l’appunto temporanei, non gli offrono la soddisfazione duratura che va cercando. A causa di questo, siamo tutti davvero un pò persi negli sempre più crescenti standard di vita. E così oggi dipendiamo da una stimolazione sempre più forte dei nostri sensi, alcuni di noi più di altri, naturalmente ... Paradossalmente, questo eccesso di stimoli rende la nostra percezione sempre meno sensibile, mentre al contrario il nostro desiderio di sensazioni forti aumenta . La sfortunata conseguenza di questo circolo vizioso, è che oggi l'uomo è diventato così dipendente dai suoi bisogni materiali, bisogni che lui stesso crea, che nella maggior parte dei casi è incapace di godere delle cose semplici della vita.

 


 

Clarissa de Conceicao - Florianopolis / Brasile

 

Come dovremmo comportarci nei confronti dei nostri cari quando ci danno tanto dolore e delusioni? Dovremmo smettere di amarli?

 

E’ impossibile porre fine all'amore che proviamo per alcune persone. Non abbiamo alcun controllo su questi sentimenti. L' unica cosa sulla quale possiamo esercitare un certo controllo è il nostro comportamento, e quindi l'influenza che abbiamo su queste persone. Possiamo scegliere di mantenere questa influenza, di modificarla o interromperla, questo fa parte della nostra capacità di scelta. Quello che ne conseguirà poi, una volta cambiato il nostro comportamento nei confronti di queste persone, nessuno lo può prevedere.

 


 

Zouber Ermilate - Bruxelles / Belgio


Quale pensi sia lo scopo dell'umanità?

 

Pur continuando a mantenere la nostra individualità, perché questo è quello che ci rende umani, bisogna anche essere consapevoli della nostra divinità. In altre parole, dovremmo andare oltre questa esperienza egocentrica e renderci conto che siamo universali. Dobbiamo prendere coscienza che siamo tutti fatti di elementi derivati dalla Madre di tutte le energie: l’Amore, quella forza che ci collega e ci tiene insieme, quell’unità che va oltre ogni separazione. Sappiate che quando proviamo amore, in qualsiasi forma esso sia, non facciamo altro che seguire il flusso della nostra natura più profonda. E’ nel perseguire questo obiettivo che potremo mettere fine a tutte le forme di separazione. Questo significherà la fine delle nostre paure e soprattutto la fine del nostro perenne desiderio di controllo, che è la causa principale dell’energia negativa che causa rapporti conflittuali tra le persone e con il mondo intero.