NOVEMBRE 2010

 

 

Nilufer Coskun - Besiktas / Turchia

Sono stato molto impressionato dalle esperienze mistiche descritte nel romanzo. Qual è la tua interpretazione di misticismo? E pensi che tutti possano vivere esperienze di questo tipo?

 

Il mondo mistico è formato da fenomeni che ci conducono alla nostra essenza. Un' esperienza mistica ci incoraggia a scoprire la nostra sensibilità unica, ci connette con l'universo e, in una certa misura, definisce il nostro ruolo nel mondo. Ogni esperienza mistica è un passo in avanti che ci consente di percepire la nostra missione, questo desiderio profondo ci porta a diventare chi siamo veramente. In risposta alla tua seconda domanda: non sono le circostanze esterne che determinano il modo in cui viviamo le nostre esperienze, ma il nostro livello di coscienza. Più persone possono vivere le stesse circostanze in un modo molto diverso le una dalle altre, a seconda delle loro consapevolezze e dal significato più profondo di quanto sta accadendo nella loro vita.

 


 

Christina McDonald - Montreal / Canada

E' possibile raggiungere la perfezione?

 

Quando guardiamo al mondo, che cosa vediamo? Che il mondo è come è: Naturale. Quindi, se esiste una qualche perfezione, è la perfezione di ciò che è, non di ciò che pensiamo dovrebbe essere. Proprio facendo riferimento alla nostra natura perfetta, ci rendiamo conto che quello che si avvicina alla perfezione non è altro che un meccanismo di liberazione da ciò che è socialmente e culturalmente imposto.

 


 

Barbara Sajovitz - Villach / Austria

Sembra che gli esseri umani sviluppino sempre più il desiderio di controllare il loro ambiente. Cosa ne pensi di questa evoluzione?

 

Il desiderio di controllo è insito in noi già in tenera età e poi ulteriormente coltivato dal nostro processo di socializzazione. Ci è stato insegnato che il controllo del nostro ambiente è la chiave del successo nella società competitiva in cui viviamo. E' ovvio che dobbiamo avere un certo controllo sugli aspetti più elementari della nostra vita, ma molte persone pensano che il controllo è anche lo strumento ideale per il successo in tutte le attività. Alla fine, inoltre, è chiaro che il controllo non potrà mai essere del tutto soddisfacente, perché saremo costantemente presi per la lotta del controllo successivo, con un avversario che cerca anche lui il controllo. Questa è la ragione per la quale la necessità di un controllo porta ad una concorrenza senza fine e mantiene viva l'illusione che ci debbano essere vincitori e vinti. Questa illusione è la fonte di pregiudizi che producono pensieri e azioni in concorrenza. Nel raggiungere l'intuizione in questo processo, potremo rilasciare il nostro desiderio di controllo e trovare la lucidità mentale.

 


 

Ayhan Yabatu - Sanliurfa / Turchia

Scrivi che la musica ha qualcosa di spirituale. Puoi spiegare in che modo?

 

La musica è un suono coerente, i musicisti cercano di unire ritmo, melodia, suono, armonia e testo per produrre questa coerenza. Questa ricerca di coerenza nell'esperienza musicale è la stessa che si attua per indagare in un ordine superiore. Quando questa coerenza è raggiunta, l'esperienza musicale si trasforma in energia emozionale, simile all'esperienza in un processo spirituale.

 


 

Cary Neeper - Santa Fe (N.M) / Stati Uniti d'America

È intuitivo scrivere qualcosa che chiunque può imparare? E che cosa significa per te personalmente?

 

In sostanza scrittura intuitiva significa scrittura spontanea e non forzata. Ma, per scrivere intuitivamente, si deve inizialmente imparare ad abbinare disciplina e ricettività. Disciplina a rimanere concentrati e motivati, ricettività nel riconoscere l'ispirazione del momento. Quando impariamo come combinare entrambe le tecniche in modo corretto, si crea un punto di riferimento per la coscienza creativa in cui si capisce ciò che deve essere rivelato a parole. Dopo un po' avremo la padronanza di questa tecnica senza nessun sforzo e così avremo sviluppato il nostro stile di scrittura. Per me, la scrittura è un processo continuo di contemplazione intuitiva, valutazione e discussione. Un processo nel quale la mia motivazione risiede in un profondo desiderio di verità e di unione con il potere più alto.

 


 

Bogoz Gevork - Yerevan / Armenia

Come si fa a descrivere un lavoro spirituale?

 

Ciò che rende la spiritualità un lavoro è l'elemento di verità che cerca di riflettere incoraggiandoci a scoprire e sviluppare la realtà spirituale dentro di noi. In generale, l'autore di una lavoro spirituale ricerca la libertà dalla falsità e dall'ingiustizia.